Le cartellate baresi sono i dolci di Natale tipici della Puglia. Ci vuole abilità e tempo a disposizione per prepararle. Devono riposare per una notte intera su un tavolo o un ripiano prima di essere fritte. E poi si possono condire con gusto e fantasia: vari tipi di vincotto o  il miele.

Porzioni: 8

Tempo di preparazione: 3 ore

Tempo di riposo: 1 notte

Tempo di cottura: 30 minuti

Difficoltà: media

Servire freddo

Consigli per la frittura

E’ consigliabile l’olio di semi di arachide perchè il suo sapore non prevale sul cibo che friggiamo.

La quantità di olio deve essere tale da ricoprire gli alimenti da friggere. Poco olio rende la frittura più unta.

La quantità di cibo da friggere di volta in volta non deve mai essere eccessiva e sovrapporsi per evitare che si attacchi e che raffreddi eccessivamente l’olio ritardando i tempi di cottura e rendendo più unta la frittura. Devono formarsi tante bollicine attorno ai cibi in padella mentre friggono e, quando diminuiscono notevolmente, scolare la frittura.

Procedimento

Lavarsi bene le mani con acqua calda e sapone.

Intiepidire il vino e l’olio a fiamma bassa.

Preparare la farina a fontana e al centro porre l’olio ed il vino.

Impastare tutto per ottenere una palla di consistenza omogenea e liscia. Lasciare riposare per 1 ora.

Con l’aiuto della macchina per stendere la pasta, creare delle delle sfoglie da 2/3 mm.

Con una rotella dentellata creare delle strisce da 4 cm di largezza e 15 cm di lunghezza.

138cartellatebaresipreparazione

Ripiegare a metà ogni striscia nel senso della lunghezza, facendo aderire la pasta ad intervalli corti.

138cartellatebaresipreparazione2

Arrotolare su sé stessa ogni striscia fino a formare la cartellata.

138cartellatebaresipreparazione3

Lasciarle riposare una notte intera su una tovaglia cosparsa di farina.

Cottura

Scaldare l’olio in una padella.

Friggere le cartellate in olio bollente e, quando saranno dorate, scolarle e metterle ad asciugare su carta da frittura. Disporle in un piatto da portata capiente.

In un tegame con acqua calda adagiare sopra un tegame più piccolo contenente il vincotto e lasciarlo riscaldare per circa dieci minuti a fiamma bassa a bagnomaria.

Cospargere le cartellate di vincotto.

Ingredienti e dosi

  • Farina: 1 kg
  • Olio extra vergine di oliva: 200 ml
  • Vino spumante: 200 ml
  • Sale: 1 pizzico
  • Vincotto: 1 litro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia