I crostini toscani rappresentano il più noto antipasto della cucina tradizionale toscana. Sono conosciuti anche come crostini neri e prevedono l’utilizzo delle parti povere del pollo come il fegato. Un tempo i crostini toscani erano preparati due o tre volte al mese con il pane duro. Per questo motivo i crostini erano intinti nel brodo e ancora oggi qualcuno osserva questa usanza.

Porzioni: 4

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 45 minuti

Difficoltà: facile

Servire caldo

Procedimento

Lavarsi bene le mani con acqua calda e sapone.
Sbucciare la cipolla con un coltellino, eliminando le due estremità e lo strato più esterno, e sciacquarla con dell’acqua fresca. Tagliarla a metà nel lato più lungo.
Tritare la cipolla, i capperi, i filetti di acciuga ed i fegatini con la mezzaluna e metterli da parte.

Cottura

Far imbiondire la cipolla nell’olio ed unire i fegatini a fuoco basso.

Dopo 5′ aggiungere il vinsanto.
Con un coltello schiacciare i fegatini cotti e riporli nel tegame.
Dopo 15′ aggiungere il burro, i capperi e le acciughe. Quindi salare e pepare.
Cuocere ancora 15′ bagnando con il brodo.
Abbrustolire le fette di pane su una piastra nera riscaldata.
Spalmare l’impasto caldo sulle fette di pane e disporle su un piatto di portata.

Ingredienti e dosi:

  • Cipolla: mezza
  • Olio: 80 g
  • Fegatini di pollo 300 g
  • Vinsanto secco: 100 ml
  • Burro: 50 g
  • Capperi: 1 cucchiaio
  • Acciuga sott’olio: 2 filetti
  • Sale e pepe: quanto basta
  • Brodo: 200 g
  • Pane a fette: 400 g

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia