La focaccia è molto diffusa in Puglia, a Bari si trova ovunque vi sia un panificio e ci sono panifici ad ogni angolo! Si mangia calda a colazione o merenda, al mare, all’uscita della scuola, alla chiusura degli uffici e sono numerosi ad essere aperti anche a mezzanotte.

Nasce probabilmente ad Altamura o Laterza per una esigenza dei grandi panettieri di sfruttare il forno prima di infornare il pane, quando il calore iniziale è forte ed inutilizzabile per la cottura del pane.

Porzioni: 4

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di riposo: 60 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Difficoltà: media

Servire freddo

Procedimento

Lavarsi bene le mani con acqua calda e sapone.

Lavare le patate sotto l’acqua corrente per eliminare la terra.
Lessare le patate con la buccia per almeno 30′ finchè una forchetta non riesce ad affondare la sua polpa.
Scolare le patate e spellarle.
Lavare i pomodorini, togliere la parte verde e tagliarli a metà.
Preparare le farine a fontana e al centro porre il lievito precedentemente sciolto nell’acqua tiepida, le patate lessate e schiacciate con lo schiacciapatate, metà olio, l’acqua, il sale e lo zucchero.
Impastare tutto per ottenere una palla di consistenza simile al pane.
Mettere 3 cucchiai di olio in una teglia da forno e trasferirvi il composto schiacciando con le mani e accomodandola alla teglia.
Distribuire sulla focaccia stesa il restante olio (circa 3 cucchiai) ed il sale.
Condirla con i pomodorini schiacciati nella focaccia e l’origano.
Lasciare riposare nella teglia ricoperta di carta di alluminio e da una copertina di lana per almeno 1 ora.
Dopo 30′ accendere il forno a 200°

Cottura

Infornare per almeno 30′ finché non diventa croccante in superficie.

Tagliare la focaccia a quadrati di circa 7 cm di lato ed adagiarla su un piatto di portata.

Ingredienti e dosi:

  • Farina 00: 250 gr
  • Farina di semola rimacinata: 250 gr
  • Patate: 150 gr
  • Olio extra vergine di oliva: 100 gr
  • Lievito di birra: 1 panetto
  • Sale: 1 cucchiaino
  • Zucchero: 1 cucchiaino
  • Acqua tiepida: 300 ml
  • Pomodorini: 20
  • Origano: quanto basta

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia