E’ evidente che se adesso tutti si vantano di scrivere sull’etichetta “senza olio di palma” vuol dire che l’olio di palma è nocivo per la nostra salute anche per assunzione di piccole quantità! E allora ci si domanda perchè l’hanno usato? La risposta è banale: perchè è inodore, insapore, ha un punto di fumo alto e conferisce consistenza solidità ai prodotti a temperatura ambiente con la stessa efficacia del burro ed a basso costo! L’olio di palma ha una resa di 3,47 tonnellate di olio per ettaro, contro la resa di 0,32 tonnellate di olio per ettaro dell’olio di oliva. Poco è importato, alle industrie che ne hanno fatto uso, della deforestazione del Sudest asiatico, e dei danni alla salute dei bambini, adulti ed anziani…

L’olio di palma è un grasso di origine vegetale che si ricava dalla spremitura della polpa del frutto della palma da olio. Dopo la spremitura, l’olio di palma grezzo viene raffinato con processi industriali, ed utilizzato non solo in moltissimi prodotti alimentari, ma anche nei prodotti cosmetici.

Numerosi studi in tutto il mondo confermano che il consumo di olio di palma fa incrementare il tasso del colesterolo nel sangue perché ostacola l’assorbimento del colesterolo buono da parte del fegato; predispone al diabete ed è causa di problemi cardiovascolari.

Poniamo la massima attenzione alla nostra alimentazione e, se non abbiamo possibilità di comprare cibi bioogici a km 0, leggiamo sempre attentamente le etichette con i nostri consigli su  “saper leggere le etichette alimentari”.

“Alimentazione sana”

“Composizione degli alimenti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia