Gli gnudi al burro e salvia: una squisita ricetta di pasta fresca fatta in casa della tradizione toscana. Il condimento burro e salvia asseconda e non copre il sapore delicato degli gnudi.

Porzioni: 4

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di riposo:

Tempo di cottura: 45 minuti

Difficoltà: difficile

Servire caldo

Procedimento

Lavarsi bene le mani con acqua calda e sapone.
Lavare gli spinaci immergendoli tante volte per eliminare la terra, e tagliare la base conservando solo le foglie.
Lavare le foglie di salvia e farle asciugare su uno strofinaccio.

Cottura

In una capace pentola far bollire l’acqua e dopo salarla.
Lessare gli spinaci, scolarli e lasciare raffreddare per poi frullarli.

Procedimento

Mettere gli spinaci in una coppa e

aggiungere la ricotta, la farina, le uova, il parmigiano, 2 pizzichi di noce moscata, il sale ed il pepe, mischiando con le mani fino a formare una grande palla.
Creare gli gnudi di 2 cm di diametro con le mani e riporle in un piatto.
Cospargere una pirofila con il burro.

Cottura

In una capace pentola far bollire l’acqua e dopo salarla.
In un pentolino far sciogliere il burro con le foglie intere di salvia.
Aggiungere gli gnudi e, quando galleggiano, scolarli con il mestolo forato nella pirofila unta di burro. Condire con il burro fuso e salvia.

Disporre in un piatto di portata e servire caldo

Ingredienti e dosi

  • Spinaci: 500 g
  • Salvia: 10 foglie
  • Ricotta: 300 g
  • Farina: 1 cucchiaio
  • Uova: 2
  • Parmigiano: 2 cucchiai
  • Noce moscata: 2 pizzichi
  • Sale e pepe: quanto basta
  • Burro: 160 g

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia