Le orecchiette al cavolfiore sono un primo piatto tipico barese, leggero, economico e gustoso. Le orecchiette sono tipiche della cucina barese. I cavolfiori sono ricchi di acido folico, calcio, ferro, potassio e vitamina C. Sono antibattericiantinfiammatoriantiossidanti e depurativi. Il cavolfiore deve avere l’infiorescenza soda e senza macchie, inoltre le foglie esterne devono essere croccanti.

Porzioni: 4

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di riposo:

Tempo di cottura: 45 minuti

Difficoltà: facile

Servire caldo

Procedimento

Lavarsi bene le mani con acqua calda e sapone.

Lavare il cavolfiore sotto l’acqua corrente e tagliare la parte terminale del gambo. Eliminare le foglie più esterne e dividere le cimette.

Sbucciare l’aglio togliendo con un coltello tutta la pellicina esterna, partendo dalla radice, e tritarlo.

Schiacciare leggermente le acciughe.

Cottura

In una capace pentola far bollire l’acqua e dopo salarla.

In un tegame far soffriggere l’aglio ed il peperoncino nell’olio e, quando l’aglio è imbiondito aggiungere le acciughe e la pancetta.

Intanto nella pentola d’acqua che bolle versare le cime di cavolfiore e continuare la cottura per 40′.

Aggiungere le orecchiette, scolarle al dente con i cavoli.

Far soffriggere le orecchiette e i cavoli scolati nel tegame degli odori per qualche minuto.

Disporre tutto in una zuppiera e servire caldo.

ingredienti e dosi

  • Cavolfiore: 500 g
  • Aglio: 2 spicchi
  • Acciughe sott’olio: 3Sale: Quanto basta
  • Peperoncino: 2
  • Pancetta affumicata a  dadini: 100 g
  • Olio extra vergine di oliva: 120 g
  • Orecchiette: 320 g

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia