Pesche al flambè: ossia pesche alla fiamma, di sicuro successo e molto golose. La fiamma divampa per alcuni secondi per caramellare leggermente le pesche. Ideale per gustare la frutta in modo diverso e spettacolare.

Porzioni: 4

Tempo di preparazione:
10 minuti

Tempo di riposo:

Tempo di cottura:
60 minuti

Difficoltà: facile

Servire caldo

Procedimento e cottura:

Lavarsi bene le mani con acqua calda e sapone.

Lavare le pesche, sbucciarle e dividerle a metà. Estrarre i noccioli. Tagliarle a fette.

Lavare i limoni sotto l’acqua corrente e fare una spremuta.

In un tegame far bollire l’acqua con lo zucchero ed il succo di limone per 10′ a fuoco medio senza coperchio. Aggiungere le pesche e proseguire la cottura per 5′ per farle ammorbidire.

Scolare le pesche in un piatto da portata.

Filtrare lo sciroppo e farlo bollire per 30′ per ridurlo fino ad ottenere una consistenza simile allo sciroppo. Unire le pesche.

Versare il liquore sulle pesche e lasciare che prenda fuoco utilizzando il cannello da pasticceria. Quando le fiamme si sono spente servire le pesche ancora bollenti.

Se non si disponde del cannello da pasticceria, versare il liquore sulle pesche, lontano dal fornello acceso, e inclinare leggermente la padella sul fuoco per far prendere fuoco. In presenza delle fiamme allontanare nuovamente dal fuoco e lasciare affievolire prima di servire.

Ingredienti e dosi

  • Pesche: 500 g
  • Limoni: 2
  • Acqua: 1/2 litro
  • Zucchero: 100 g
  • Brandy: quanto basta

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia