La ribollita è una ricetta tipica della tradizione fiorentina. E’ una minestra di verdure e pane raffermo. Si chiama ribollita proprio perchè la minestra di pane deve necessariamente essere ribollita dopo che è stata fatta riposare.

Porzioni: 4

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di riposo:

Tempo di cottura: 90 minuti

Difficoltà: facile

Servire caldo

Procedimento

Lavarsi bene le mani con acqua calda e sapone.

Lavare e scolare i fagioli cannellini.

Sbucciare la cipolla con un coltellino, eliminando le due estremità e lo strato più esterno, e sciacquarla con dell’acqua fresca. Tagliarla a metà nel lato più lungo.

Sbucciare l’aglio togliendo con un coltello tutta la pellicina esterna, partendo dalla radice.

Tritare l’aglio e la cipolla possibilmente con la mezzaluna.

Sciacquare il pepolino sotto l’acqua corrente scuotendolo.

Preparare il sedano eliminando la parte finale delle coste che le tiene unite. Togliere le coste esterne più dure, le fogliette esterne ed eliminare i filamenti delle costole.

Lavare la carota eliminando le due estremità e sbucciandola con il pela-patate.

Tagliare a fette  il sedano e la carota.

Togliere la costola centrale delle foglie del cavolo nero e lavarlo immergendolo nell’acqua e scuotendolo. Tagliare le foglie a strisce non troppo sottili.

Lavare il cavolo verza, tagliando la base e conservando solo le foglie, sotto l’acqua corrente. Sminuzzarlo con le mani a striscioline.

Sbucciare le patate con un pelapatate, e sciacquarle con dell’acqua fresca. Tagliarle a dadini di circa 2 cm.

Cottura

In una capace pentola far bollire 2 litri di acqua leggermente salata con i fagioli per 30′. Frullare i tre quarti dei fagioli e rimettere il purea ottenuto nel brodo di cottura.

In un tegame molto grande far soffriggere il trito di cipolla e aglio nell’olio per 5′ finchè appassiscono, unire il pepolino, il sedano e la carota e far insaporire per altri 5′. Unire il cavolo nero, il cavolo verza, le patate, il concentrato di pomodoro ed il sale proseguendo la cottura per 20′. Aggiungere i fagioli incluso il loro brodo e proseguire la cottura per un’ora aggiungendo l’acqua se necessario e mescolando ogni tanto.

In un altro tegame fare uno strato con il minestrone appena ottenuto, aggiungere uno strato di fette di pane. Proseguire con uno strato di minestrone molto brodoso ed uno di pane fino ad esaurimento degli ingredienti. Lasciare riposare in frigorifero per una notte intera.

Mettere otto mestoli della minestra di pane in una padella e farla “ribollire” per qualche minuto. Aggiungere un po’ di olio crudo.

Ingredienti e dosi

  • Fagioli cannellini secchi ammollati per tutta la notte precedente: 200 g
  • Cipolla: 1
  • Aglio: 1 spicchio
  • Pepolino: 1 rametto
  • Sedano: 1 gambo
  • Carota: 1
  • Cavolo nero: 300 g
  • Cavolo verza: 350 g
  • Patate: 200 g
  • Olio extra vergine di oliva: 80 g
  • Concentrato di pomodoro: 1 cucchiaio
  • Sale: Quanto basta
  • Pane raffermo: 300 g

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia